23.12.2016 ore 12:24 #NEWS

Workshop di formazione Torre Canne (BR), 16 – 17 Dicembre 2016

Valorizzazione delle tradizioni alimentari locali, dei prodotti tipici, biologici e di qualità: anche attraverso l’istituzione di Consorzi volontari per la tutela del pesce di qualità, anche in forma di organizzazioni di produttori.

E’ stato realizzato il secondo appuntamento territoriale del progetto promosso da Federpesca (Federazione Nazionale delle Imprese di Pesca) e API (Associazione Piscicoltori Italiani) nell’ambito di un’iniziativa comune, in Associazione Temporanea di Scopo (ATS), finanziato dal Mipaaf, attraverso il workshop svolto a Torre Canne – Fraz. Di Fasano (BR) , organizzato presso  la Sala Convegni della Panittica Italia Srl, sabato 17 Dicembre 2016.

Scopo del progetto –finanziato dal Mipaaf – è l’attuazione di una politica educativo-Informativa finalizzata a informare gli operatori del settore sulle misure atte a garantire le migliori condizioni di gestione delle attività di produzione e di commercializzazione per i loro prodotti, valorizzandone le tradizioni.

L’obiettivo del workshop, preceduto da una conferenza stampa, è stato quello di promuovere la tipicità anche attraverso la descrizione di una roadmap per la costituzione di Organizzazioni di Produttori e forme consortili di aggregazione delle imprese, rispettivamente per la pesca e l’acquacoltura e per l’istituzione di possibili marchi collettivi.

Si è trattato del primo workshop realizzato tra le due associazioni nel territorio pugliese e il confronto tra gli operatori della filiera della pesca e dell’acquacoltura ha chiaramente evidenziato le possibili sinergie tra i due settori che si collocano in modo complementare nella filiera ittica “Made in Italy”.

Tra i risultati delle due giornata di lavoro, si sono evidenziate la condivisione di buone prassi di lavoro ai fini della qualità del prodotto finale; la possibilità di confronto e le possibili sinergie tra i due settori della filiera ittica; la partecipazione al marchio collettivo della Pesca e Acquacoltura Sostenibile..

Ha  aperto i lavori Andrea Novelli Amministratore della Panittica Italia Srl e a seguire gli interventi introduttivi di Pier Antonio Salvador Presidente API e di Luigi Giannini Vice Presidente Federpesca e a seguire gli interventi tecnici di Andrea Fabris Direttore dell’API (su adempimenti e semplificazione burocratica); Andrea Novelli – Panittica Italia srl: “Caso studio”; Maria Ada Marzano Responsabile qualità della Marevivo srl: “Caso Studio”; Pino Lembo Direttore del COISPA: “L’acquacoltura biologica: un’opportunità”; Fabrizio De Castro Responsabile Progetto –  Istituto Agronomico Mediterraneo Bari: Regime di Qualità Nazionale “Acquacoltura sostenibile e di alta qualità”

A chiudere i lavori un costruttivo dibattito sulle prospettive inerenti i temi trattati.