09.10.2013 ore 15:17 #FISCALE

TRIBUTI SPECIALI DOVUTI PER SERVIZI RESI DALLE CAPITANERIE di PORTO

Le modifiche apportate alla Tabella D della legge 869/1954, entrate in vigore con la legge 2/8/2011, n. 130, in merito ai proventi derivanti dalla riscossione dei tributi speciali, hanno previsto al punti 1, a proposito delle iscrizioni di unità di pesca, compresi i passaggi di proprietà, una tariffa ridotta pari ad euro 5,17.

Poiché diverse nostre imprese di pesca associate avevano fatto pervenire alla scrivente richiesta di parere circa la non corretta applicazione del tributo di cui sopra  per euro 62,00, abbiamo provveduto a presentare apposito quesito al Comando Generale delle Capitanerie di Porto ribadendo che l’importo dovuto è , a nostro parere, pari ad euro 5,17.

Ci giunge notizia che il Comando Generale ha provveduto a scrivere a tutte le Capitanerie rammentando il valore ridotto del tributo per le unità da pesca.

Appena riceveremo risposta ufficiale provvederemo a pubblicarne copia sul nostro sito; siamo comunque certi che ormai tutte le capitanerie ne sono state informate e pertanto le imprese dovranno corrispondere il tributo speciale nella corretta misura di euro 5,17 anziché euro 62,00.