26.02.2013 ore 14:46 #FISCALE

Regime Iva per cassa.

Il Decreto Sviluppo n. 83/2012, nel prendere atto alla grave situazione di crisi economica che gli imprenditori stanno affrontando, ha rivisto il c.d. regime iva per cassa prevedendo la possibilità di sospendere l’esigibilità dell’iva al momento dell’incasso del corrispettivo. Di fatto viene posticipato il pagamento dell’iva dovuta sulle fatture emesse fino al momento dell’incasso delle stesse e comunque massimo decorso un anno dal momento dell’effettuazione dell’operazione. E’ un regime opzionale e una volta scelto comporta che la stessa regola sia applicata anche nella detrazione dell’iva sugli acquisti, scomputabile solo dopo che siastato effettuato il relativo pagamento. La novità più importante prevede la possibilità di optare per questo regime per volumi di affari fino a 2 milioni di euro. Il settore della pesca potrebbe essere interessato al pagamento differito dell’iva per effetto dell’applicazione dell’articolo 8/bis del DPR 633/72 per la maggior parte degli acquisti.Gli interessati al regime possono inviare, ove avessero necessità di chiarimenti, mail al responsabile dell’area fiscale di Federpesca dr. Pantaleo Silvestri: pantaleo.silvestri@federpesca.it