26.10.2016 ore 10:00 #NEWS

Controlli equi e uniformi per i pescatori dell’Unione Europea

 

Martedì è stata votata a Strasburgo, con 581 voti a favore, 59 contrari e 48 astensioni, una risoluzione riguardante l’uniformità applicativa delle norme comunitarie nel settore pesca.  Il Parlamento europeo ha chiesto, a grande maggioranza “che le norme comunitarie in materia di pesca siano applicate in modo uniforme a tutti i pescatori europei, dalle procedure di controllo sulle dimensioni delle maglie e delle catture alle sanzioni in caso di violazioni”.

Al momento le verifiche sul rispetto delle norme non sono eseguite in maniera omogenea. Alcuni degli Stati membri, come l’Italia, effettuano controlli dal mare al piatto, mentre altri sottopongono ad ispezione unicamente determinate fasi della catena. Federpesca ritiene di fondamentale importanza la risoluzione votata a Strasburgo, in cui il Parlamento UE chiede all’Agenzia europea di controllo della pesca e agli istituti di formazione nazionali di introdurre una formazione di base per gli ispettori della pesca, al fine di garantire conformità di giudizio e di valutazione.