02.11.2012 ore 14:03 #PREVIDENZIALE

Circolare esplicativa su Cigs

Federpesca ha elaborato una circolare esplicativa ad hoc per la applicazione della Cassa integrazione per la pesca.
Per ulteriori specifiche si può contattare giovanni.silvestri@federpesca.it

CIGS IN DEROGA SETTORE PESCA

Con l’emanazione del decreto 68859 del 19 ottobre us sono stati stanziati 30 milioni di euro per la cassa integrazione straordinaria in deroga per il settore pesca per il 2012 e a copertura delle domande inoltrate precedentemente all’INPS.
A CHI

Ai lavoratori del settore della pesca, che beneficiano di un sistema retributivo con minimo monetario garantito, e che lo stesso è presente nell’unico contratto collettivo nazionale di lavoro di riferimento del settore stipulato in data 20 maggio 2009 (accordo 2 dicembre 2011) tra Federpesca e Fai-Cisl, Flai-CGIL e Uilapesca-UIL
che congiuntamente devono:
essere imbarcati
essere lavoratori dipendenti o soci lavoratori di imprese di pesca inquadrate dall’Inps con codice statistico contributivo 1.20.01 o 1.21.01
PER QUANTO TEMPO

Il trattamento di CIGS è riconosciuto per i periodi di sospensione dal lavoro successivi all’accordo governativo del 25 settembre 2008, e per un numero di giornate non superiore al numero di giornate retribuite al lavoratore nell’anno precedente.
ANZIANITÀ LAVORATIVA

Il requisito di carattere generale, previsto dall’art. 7-ter, comma 6, L. 33/09 e dall’art. 2, comma 139, L. 191/09 (90 giorni di anzianità lavorativa) si applica con modalità particolari in considerazione della specificità del settore pesca, per il quale è già previsto lo speciale “limite del numero di giornate retribuite ad ogni lavoratore nel corso dell’anno precedente” (Msg. N.004497/2009) dove per “giornate retribuite” si intendono tutte quelle effettuate nel relativo settore anche se con datori di lavoro diversi.
(Messaggio N.006885 del 09/03/2010)

CAUSE DI SOSPENSIONE

In base a quanto stabilito nell’accordo del 17 luglio 2012 presso il Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali, la CIGS in deroga può essere riconosciuta in tutte le situazioni di crisi del settore, anche collegate al fermo biologico in cui si renda necessario sospendere l’attività lavorativa per cause non imputabili al datore di lavoro.
LE MODALITÀ DI PAGAMENTO

Il pagamento può essere effettuato
Pagamento diretto da parte dell’Inps:
l’azienda dovrà presentare on-line, oltre al mod. IG.15 Deroga Codice SR100, il modello IG/Str. Aut. Codice SR 41 per il pagamento diretto della prestazione ai marittimi.