09.07.2012 ore 10:38 #VARIE

Circolare Anisakis

Il Ministero della Salute ha diramato una nuova circolare, che segue alle circolari 4379 e 4380 del 17.02.2011, tesa a derimere i numerosi fraintendimenti in merito alla gestione della parassitosi da Anisakis ed al consumo di prodotti della pesca crudi o poco cotti. La regolamentazione, infatti, prevede per i prodotti della pesca, da consumersi crudi o poco cotti, il trattamento preventivo, di risanamento, così come richiamato dalla circolare in argomento. A tal proposito bisogna richiamare l’attenzione sulla gestione della parassitosi da Anisakis, che prevede un, eventuale, pericolo, per il consumatore solo nel caso di consumo di prodotti della pesca crudi o poco cotti, così come disciplinato dalla regolamentazione comunitaria, pertanto, il controllo più efficace, così come sottolineato dal Ministero della Salute, risulta essere presso l’ultimo step della filiera, ovvero la vendita al dettaglio.
In merito alla questione dell’anisakis, con il patrocinio del Ministero della Salute, Federpesca ha pubblicato, il 20.02.2011 un opuscolo “La gestione dell’anisakis lungo la filiera dei prodotti della pesca: la ristorazione”, destinato alla ristorazione ma più in generale agli operatori della filiera dei prodotti della pesca” dove l’operatore potrà trovare utili indicazioni per la gestione della parassitosi e soprattutto indicazioni per l’aggiornamento dei “piani di autocontrollo aziendali”, strumento di fondamentale importanza per la corretta gestione della “Sicurezza Alimentare”.