FEDERPESCA: SODDISFAZIONE PER INTERVENTI GOVERNO PER IL SETTORE

Apprezzamento di Federpesca per gli interventi disposti dal Sottosegretario Manzato in favore del settore. Sono stati pubblicati infatti oggi alcuni provvedimenti che contribuiscono al superamento di impasse burocratici e vanno nella direzione di chiarire problemi interpretativi e adempimenti da parte degli operatori. Novità importanti attese da tempo che, alla vigilia, dell’inizio dei periodi di fermo, rappresentano un segnale importante al settore.
Tra questi si segnalano: l’estensione dell’indennità di fermo a tutti i sistemi per i piccoli pelagici; l’estensione del regime derogatorio di fermo tecnico alla pesca costiera ravvicinata; la riapertura dei termini per richiedere l’autorizzazione alla pesca dei piccoli pelagici in Adriatico; la riammissione di manifestazioni di interesse per l’indennità di fermo pesca 2015, 2016 e 2017. Tutte istanze recepite Federpesca e sostenute con convinzione e professionalità presso le istituzioni competenti. Restano tuttavia aperte questioni altrettanto importanti, quali l’ammortizzatore sociale per il settore, la semplificazione amministrativa, la revisione delle misure di gestione, dal fermo prolungato al fermo tecnico, per le quali Federpesca auspica pari determinazione ed efficacia.
-Così in una nota la Federazione Nazionale delle Imprese di Pesca –

FERMO PESCA COMPARTIMENTI DA TRIESTE AD ANCONA

Federpesca, insieme alle altre associazioni e alle Organizzazioni Sindacali, scrive al Sottosegretario On. Manzato, per chiedere il prolungamento di una settimana del fermo nei compartimenti marittimi da Trieste ad Ancona, computando i giorni eccedenti nei giorni “aggiuntivi” previsti dal D.M. 173/2019. In questo modo il fermo che si propone di attuare per l’areale compreso fra Trieste ed Ancona è quello compreso dal 29 luglio al 06 settembre.

PROGETTO “UN MARE DI INCLUSIONE”

Federpesca in collaborazione con l’agenzia formativa e di servizi per il lavoro Per Formare S.r.l., IPRS (Istituto Psicoanalitico per le Ricerche Sociali) e Unieda (Unione italiana di educazione degli adulti) organizza un percorso formativo a bordo dei pescherecci di Fiumicino per giovani che non studiano e non lavorano di età compresa tra i 18 e i 29 anni, residenti nel Municipio X di Roma o nel Comune di Fiumicino.

Un’opportunità di formazione per conoscere il mondo della pesca e vivere il mare!