DOMANI 16 MAGGIO FEDERPESCA alla Fiera della Cooperazione Internazionale con il convegno:

“MARE NOSTRUM: FISHING AND COMPETITIVENESS IN THE MEDITERRANEAN”

Giovedì 16 Maggio ore 9.30 c/o Sala Aurelia (Hall 10) Exco2019 – L’Expo della Cooperazione Internazionale

Saluti: On. Lorenzo Viviani, Commissione Agricoltura Camera dei Deputati

Introduce: Luigi Giannini, Presidente di Federpesca

Intervengono:

Daniele Bosio, Coordinatore Mare Direzione Generale Affari Politici e Sicurezza, Ministero degli Esteri e della Cooperazione Internazionale

Tiziana Vecchio, Direzione Relazioni internazionali e rapporti con organismi esteri Ministero dello Sviluppo Economico

Leonardo Manzari, Italian Blue Growth-WestMed National Hub for Italy and Seafuture organizer

Sergio Vitale, Ricercatore CNR Irbim Mazara del Vallo

Santo Adamo, Presidente Federpesca Mazara del Vallo

Noureddine Ben Ayed, Vice Presidente dell’UTAP (Union Tunisienne de l’Agricolture e de la Peche)

TRASPARENZA SULLE PUBBLICHE AMMINISTRAZIONI

Facciamo seguito alla nostra nota del 26 febbraio u.s. per specificare che il decreto crescita (decreto legge n. 34/ 2019), pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 100 del 30 aprile 2019, all’articolo 35 ha modificato la disciplina delle erogazioni pubbliche contenuta nei commi da 125 a 129, art. 1, delle legge 124/2017.
Sull’argomento è intervenuta l’Assonime e il Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili per illustrare l’attuale struttura delle pubbliche erogazioni a seguito delle modifiche sopra specificate.
Quello che interessa affrontare in questa sede, a seguito delle numerose richieste pervenuteci, è chiarire quando sono dovuti gli adempimenti di cui agli obblighi di trasparenza a carico delle imprese, associazioni, fondazioni ecc.
Ci è stato più volte richiesto se ad esempio gli sgravi fiscali e previdenziali usufruiti dalle imprese di pesca a seguito della applicazione dalla legge n. 30/98, rientrano nel concetto di vantaggi ricevuti dalla Pubblica Amministrazione e di conseguenza assoggettati agli obblighi della trasparenza.
In proposito è stato precisato nelle novità introdotte dall’art. 35 del decreto crescita che i vantaggi corrisposti ai beneficiari, sulla base di un regime generale previsto per tutti i soggetti che soddisfano determinate condizioni (agevolazioni fiscali, contributive ecc.), non rientrano negli obblighi di cui sopra. La disciplina della trasparenza si applica solo quando un vantaggio viene attribuito dalla Pubblica Amministrazione ad un particolare soggetto o ad una specifica impresa sulla base di rapporti bilaterali.
Altrettanto è stato chiarito che tali obblighi non si applicano anche a quanto ricevuto a titolo di risarcimento, a titolo di corrispettivo per un incarico ricevuto o una prestazione svolta.
Le modifiche intervenute confermano quanto da noi sostenuto a proposito delle agevolazioni fiscali e contributive, nella speranza di chiarimenti ufficiali.
L’intervento normativo fa chiarezza su diversi problemi di carattere interpretativo lasciati aperti dalla normativa di riferimento, necessari proprio nell’imminenza della scadenza dei termini di predisposizioni dei bilanci per le imprese.

Il responsabile dell’Area Fiscale

Dr. Pantaleo Silvestri